mercoledì 6 marzo 2013

Cantastorie

Quante volte ho dormito nelle stazioni di tutta Italia! Quante persone ho conosciuto e quante volte mi hanno rubato tutto quello che avevo in tasca e perfino le scarpe dai piedi. Ma quello che proprio non capisco è che senso ha rubarmi le mie poesie!
Per non parlare poi di quante volte sono stato allontanato senza motivo dai carabinieri.
In quanti guai mi sono cacciato per aiutare gli altri e dare ascolto a persone che, magari solo momentaneamente avevano perso il loro cammino.
Cara Manuela,tu eri giovane e bellissima, io già anziano; dovevi proprio innamorarti di me?
Quante avventure, quante emozioni, per fortuna il buon Dio mi ha sempre aiutato e tante volte salvato.
Da tanti episodi di vita vissuta prendo spunto per scrivere poesie e canzoni.
Questa che ho cantato a casa, a Pavia, parla proprio di me e spero che vi piaccia, anche se la mia chitarra non suona ed ha le corde rotte:  Cantastorie