domenica 3 marzo 2013

Quando scrissi a Gianni Agnelli, lui non mi aiutò, Enzo Ferrari invece...

Più di 30 anni fa mi trovavo in difficoltà economiche ed allora decisi di scrivere una lettera a Gianni Agnelli, allora abitavo a Cinisello Balsamo ed un mio amico mi disse: <Ma stai scrivendo a Gianni Agnelli? Ma cosa vuoi che ti risponda Gianni Agnelli con tutti i problemi che ha?>. Al che io risposi: < Io provo!>.
Ho scritto ed Agnelli mi ha risposto; le prime parole che ricordo sono: Egregio Signor Armando Bruzzesi non possiamo aiutarla perché la Fiat sta andando male, perciò si rivolga ad altri enti...
Dopo un anno da questa lettera capito a Torino e trovo dei giornalisti che quando vengono a sapere di questa storia pubblicano la lettera su: La Stampa.
La buon'anima di Gianni Agnelli, non possiamo aiutarla... mi risponde, ma come, con tutti i miliardi che aveva?
Invece, Enzo Ferrari, quando sono stato in carcere per oltraggio mi ha aiutato.
Avevo scritto anche a Enzo Ferrari, a Modena e lui mi ha spedito per tre volte i soldi.

Dai ricordi di Armando Bruzzesi, registrati in audio e video da wdm_photo.