domenica 10 marzo 2013

Questo articolo di Massimo Massara, mi lusinga un po', ma in effetti, cerco di fare quello che posso per dare una mano a chi è più in difficoltà. Ultimamente, ho iniziato a sentire maggiormente il peso del tempo che passa e per la prima volta ho dovuto ricorrere a delle medicine per migliorare le mie condizioni di salute. In questa stagione, ancora fredda non esco molto e cerco di mettere in ordine le nuove poesie per la nuova raccolta che penso di intitolare: Le Margherite.
Come viene spiegato in questo articolo, quando riesco a recuperare i soldi per far stampare le mie opere, poi mi occupo personalmente di rivenderle per strada, nei bar o talvolta presso quelle associazioni che mi invitano per delle presentazioni, per cantare o per la lettura delle mie poesie. Con il ricavato di quello che mi viene offerto per una copia dei miei libri, io pago la stampa, qualche debito e talvolta riesco a comprare un panino, un bicchiere di vino, o qualcosa anche per i miei amici, non solo di Pavia.
Colgo qui l'occasione per ringraziare chi mi dà una mano nella vita di tutti i giorni, chi mi aiuta a realizzare i miei progetti, chi divulga le mie opere, coloro che parlano di me sulla stampa, o sugli altri mezzi di comunicazione di massa e tutti coloro che mi hanno sempre sostenuto, moralmente e concretamente, anche nei momenti più difficili. A. B.