domenica 18 agosto 2013

Paese Felice


C’era una volta
un paese felice
tutti gli uomini
eran buoni.
Non c’erano servi
non c’eran padroni
non c’erano ladri
né stamberghe
accanto a castelli.
né uomini ricchi
né poverelli.
Tutti quanti erano
uguali senza guerre
senza rivali.
Non c’era invidia
non c’eran rancori
si dividevano gioie e dolori.
Un solo paese
senza frontiere
segni di pace nelle bandiere.

Tutti erano liberi
di dire e di fare
sempre si coniugava
il verbo “amare”.

Di quel paese così felice
troppo si parla troppo si dice
ma per averlo nulla facciamo
e basterebbe tenersi per mano.

Amando Bruzzesi re dei barboni

Basterebbe poco per vivere in un mondo migliore, vero?