sabato 7 settembre 2013

La coerenza della fattucchiera

Grande stronzo
ti pare bello giocare
sulla pelle degli italiani?

Prolusione tu fai
di parole al vento.
Da potente fattucchiera
grazie al dio denaro
straparli
e continui a giocare
sulla pelle degli italiani
sui pensionati sugli emarginati
sei uno sciagurato
vergognati.

Dall'alto dei tuoi soldi
fatti con l'inganno
ti ergi a paladino
in difesa dei lavoratori.

Sei solo uno svergognato.
Non hai pudore alcuno
né riguardo verso chi suda
la giornata.

Sleale come sempre
prometti e prometti
e i poveri illusi
continuano a cascarci
come mele marce.

Poveri noi
dove andiamo?

Come hanno potuto
i vari Ruini
credere al tuo linguaggio
falso e ingannevole?

Repetita iuvant
ma in altri mondi
con altre credenziali
fedeli al clero al giusto
sei un giocoliere fantastico
ipocrita.
Tutto ti è stato permesso.
E tutti siamo colpevoli.
Da illusionista gradito
ai fascisti di ogni tempo
seppellisci memorie.
Rimane la bugia
eretta a sistema.
Gli sprovveduti i ladri
corrotti e corruttori
evasori e mafiosi
ti sono fedeli.
Questo è quel mondo
in cui peschi
senza ritegno alcuno.

Armando re dei barboni