domenica 20 aprile 2014

Ai piedi della croce

Ai piedi della croce

Squarciate nuvole
suggeriscono pace.
L'umano soffrire
nel Cristo
si è fatto carne.
Chiarisca il Calvario
i sensi ultimi
dell'amore gratuitamente
domato.
Nessuno può scagliare pietre
contro chichessia
essere solidali
con ogni emarginato.
E tu come fratello dell'universo
non ami giudicare
ma approdare alle salde rive
della compassione.
Ricette non si danno.
Solo l'amore resiste.
Ai piedi della croce
indovino
tra interrogativi sparsi
misericordia.
Possono chiedersi
le sorelle ansie
il perché del dolore.
Il mistero rimane.
Le sorgive del vivere
in un impeto
di partecipe fede
concludono
nel tuo amplesso.
Signore
il popolo in
cammino
riscopre il tuo
volto.
Ora seduto in
ginocchio
consapevole contempli
e più
non parli.
La croce mostra
cammini
degni di esseri
condivisi.

Armando Bruzzesi

Buona Pasqua a tutti.